STATUTI

            Statuto

 dell’Associazione Svizzera dei Sottufficiali

Sezione

Mendrisiotto e Basso Ceresio

 

Art.1

 Sotto la denominazione “Associazione Svizzera Sottufficiali, Sezione del Mendrisiotto e Basso Ceresio” in seguito ASSU MBC. si è costituita, con sede a Mendrisio, il 17 novembre 1993, una sezione dell’Associazione Svizzera Sottufficiali ai sensi dell’art. 60 del Codice Civile Svizzero.

L’ASSU MBC è apolitica e aconfessionale.

 

Art. 2

 La Società ha uno scopo specifico nel senso degli statuti centrali e cioè:

  • favorire la formazione militare fuori servizio
  • rinforzare lo spirito civico e il senso di responsabilità dei suoi membri come cittadini.
  • agire nei propri ranghi, di fronte all'opinione pubblica e agli organi politici a favore dello spirito militare di milizia svizzero

Art. 3

 Ogni cittadino/cittadina svizzero/svizzera di più di 15 anni può essere membro dell’ASSU MBC.

Gli “Juniori” non possono essere considerati soci onorari.

La loro partecipazione a esercizi e concorsi devono essere oggetto di un regolamento specifico nel programma di lavoro. Gli “Juniori” al completamento della scuola reclute o al compimento del 19° anno diventano soci ordinari della sezione.

 

Vengono create le seguenti categorie:

  • categoria A sottufficiali e appuntati
  • categoria B ufficiali
  • categoria C soldati e esentati dal servizio.
  • categoria D Juniori

 

Tutti i membri dell’ASSU MBC sono altresì membri dell’ASSU TICINO.

 

Art. 4

Chi desiderasse far parte dell’ASSU deve presentare domanda scritta implicante l'adesione agli statuti. L'ammissione può avvenire a ogni momento e deve essere approvata da Comitato sezionale.

 

Art. 5

per motivi gravi e in seguito a inchiesta esperita dal Comitato, l'Assemblea Generale può rifiutare l'ammissione di un candidato o pronunciare l'espulsione di un membro.

L'ammissione e l'espulsione devono raccogliere i voti di almeno tre quarti dei membri presenti.

 

Art. 6

Le dimissioni debitamente motivate vanno presentate per iscritto al Comitato

 

Art. 7

Possono essere nominati soci onorari dell’ASSU MB, proposta del Comitato sezionale i soci che si sono resi particolarmente benemeriti.

I soci onorari hanno, nelle Assemblee, gli stessi diritti delle altre categorie di soci.

 

Art. 8

Sono nominati Soci Veterani quei membri che adempiono alle condizioni contemplate dagli statuti

centrali ASSU. art 3.6.1 3.6.2

 

Art. 9

Gli organi dell’associazione sono:

  1. l'Assemblea Generale
  2. il Comitato
  3. la Commissione di revisione
  4. la Commissione tecnica

 

Art. 10

L'Assemblea Generale, valida qualunque sia il numero di soci partecipanti, è formata da tutti gli aderenti all'associazione e si riunisce ordinariamente una volta all'anno anticipatamente all'Assemblea ordinaria cantonale. Per iniziativa del Comitato o su domanda scritta di almeno un quinto dei membri dell’ASSU MBC può essere convocata un ‘Assemblea straordinaria.

 

Art. 11

L'elenco delle trattande deve figurare nell'avviso di convocazione e spedito ai membri almeno otto giorni prima dell'Assemblea, riservato però il caso d'urgenza che deve essere approvato dai tre quarti dei soci presenti.

 

Art. 12

Di regola Assemblea Generale ordinaria:

  1. approva i conti annuali
  2. delibera sul programma d'azione per l’anno entrante
  3. nomina il presidente, i membri di Comitato ed i Revisori
  4. delibera sulle proposte del comitato
  5. decide su tutti gli oggetti non espressamente riservati da altri organi dell’associazione.
  6. proclamai soci onorarie i soci veterani
  7. approvalatassa sociale

 

Art. 13

L'Assemblea delibera a semplice maggioranza dei soci presenti, salvo i casi ove è espressamente previsto altrimenti. Le nomine possono essere fatte a scrutinio segreto, qualora fosse richiesto dall'Assemblea. Nel caso di parità decide il doppio voto del presidente del giorno.

 

Art. 14

Il Comitato, nominato ogni quattro anni è composto da cinque a undici membri, detti membri sono sempre rieleggibili. Il presidente è rieleggibile al massimo per tre mandati consecutivi.

 

Art. 15

Il Comitato è l’organo esecutivo. Designa nel proprio seno il Vice Presidente, un segretario, un cassiere, l’Alfiere e il direttore tecnico. Si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritiene opportuno o su proposta di almeno un terzo dei suoi membri. La convocazione è fatta dalla presidenza.

 

Art. 16

 

Il Comitato amministra la Sezione e la rappresenta di fronte a terzi. Convoca le Assemblee almeno otto giorni prima e da esecuzione alle loro decisioni. È intermediario tra YVASSU Ticino e la Sezione. Designa i delegati alle Assemblee cantonali e quelle federali. Le deliberazioni del Comitato sezionale sono valide se è presente la maggioranza relativa dei suoi membri. Propone la tassa sociale.

 

Art. 17

Per compiti determinati il Comitato può essere coadiuvato da commissioni nominate dal Comitato stesso.

 

Art. 18

Il comitato propone al Comitato centrale l'assegnazione del diploma e della medaglia al merito.

 

Art. 19

La Commissione di revisione è composta da due membri e da un supplente.

L'Assemblea Generale ordinaria dei soci nomina, ogni anno, un revisore che resta in carica per il periodo di due anni. Il supplente viene nominato ogni anno

 

Art. 20

Il Direttore tecnico è responsabile dell'esecuzione del programma di lavoro.

 

Art. 21

Il patrimonio sociale è costituito:

  1.  dal fondo sociale e dal suo reddito
  2.  dalle tasse sociali (stabilite dall'Assemblea).
  3.  da contributi volontari (donazioni, regali, ecc, )

 

Art. 22

La Sezione risponde di fronte a terzi unicamente con il patrimonio sociale. Essa provvede all’incasso delle tasse sociali entro il 31 marzo di ogni anno. I conti chiudono al 31 dicembre di ogni anno.

 

Art. 23

I soci morosi saranno invitati al pagamento delle tasse, trascorso il secondo anno senza che gli stessi non abbiano adempiuto ai loro obblighi, il Comitato può decretarne la radiazione dalla Sezione.

 

Art. 24

Le spese ordinarie sono:

  1.  spese amministrative
  2.  contributi annui all’ASSU Ticino e al Comitato centrale
  3. ricompense e sovvenzione per lavori, conferenze, esercizi, corsi, rappresentanza, onoranze ecc, preventivamente approvate dall'Assemblea e, in caso di urgenza, dal Comitato

Art. 25

Le proposte di revisione al presente statuto devono essere presentate al Comitato entro il 31 dicembre.

Il tenore delle modifiche proposte deve essere messo a disposizione dei soci almeno due settimane prima della riunione dell'Assemblea convocata per la delibera delle medesime.

 

Art. 26

Le decisioni sulla revisione dello statuto, prese con il voto di almeno due terzi dei soci presenti, saranno valide dopo la ratifica delle stesse da parte dell’Associazione Svizzera dei Sottufficiali (Comitato Centrale).

 

Art. 27

Lo scioglimento della sezione può essere proposto da un quinto dei soci e dal Comitato. Esso non può essere sancito che da un’Assemblea espressamente convocata.

L’avviso di convocazione sarà spedito a tutti i soci almeno due settimane prima.

La decisione di scioglimento è valida se la stesa raccoglie i tre quarti dei voti dei presenti.

 

Art.28

In caso di scioglimento, il patrimonio e i beni sociali vengono amministrati dal Comitato Cantonale (ASSU Ticino) il quale si impegna di ricostituire la sezione appena possibile.

 

Art. 29

Nei casi non contemplati dal presente statuto valgono le disposizioni degli “Statuti centrali dell’Associazione svizzera dei sottufficiali ASSU”.

 

Art. 30

Il presente statuto, se approvato dall'Assemblea Generale del 15 gennaio 2010 e ottenuta la ratifica del Comitato Centrale ASSU. entra immediatamente in vigore sostituendo tutti i documenti precedenti.

 

 

Chiasso, 15 gennaio 2010

 

 

 

 

Per l'Associazione Svizzera dei Sottufficiali del Mendrisiotto e Basso Ceresio

 

Il Presidente                                                     Il Segretario

app Moreno Brenta                                       sgt Bruno Crameri

 

 

Per il Comitato Cantonale ASSU Ticino /

 

Il Presidente

sgt Tiziano De Piaggi

 

Per il Comitato Centrale ASSU Svizzera

 

Il Presidente

app Rolf Homberger

 

 

  Statuti Associazione Svizzera dei Sottufficiali (pdf)     Statuti Associazione Svizzera dei Sottufficiali Sez. Ticino (pdf)

 

 

© ASSU MBC. All Rights Reserved.